Always with a beer in my hand

Always with a beer in my hand
For partying, for fighting
Rebels and Revels
From party to fight

Nightmare

Passo dopo passo,
giorno dopo giorno,
creando organizzando
con il solito entusiasmo,
colpo su colpo
rispondendo a chi fa
di razza e nazione
una superiorita
Con intelligenza con creativita
ma sempre pronti alla battaglia un urlo si alzera

Oi! we are …..your nightmare
Oi! we are….. your nightmare
Oi! we are…. Your nightmare
Oi! we are your nightmare in the street

Passo dopo passo,
giorno dopo giorno,
lottando e contrastando
chi va discriminando,
colpo su colpo
rispondendo a chi vuol decider
per un mondo che non gli appartiene
Sempre a testa alta ma con umilta
dal basso passo dopo passo un urlo si alzera

Passo dopo passo giorno dopo giorno creando organizzando

We wanna be

We wanna we wanna we wanna be your megaphone
we wanna we wanna we wanna be your rock’n’roll
we wanna we wanna we wanna be your molotov
we wanna we wanna we wanna be your fire

And the tomahawk will be taken up
The dence smoke will raise from the barricades
it will cover them and will dark all their fuckin hate
your rock’n’roll will be your real strength

And the riot scream of your disagreement
will raise strong from the battle zone
It will cover them and smash all their fuckin hate
your rock’n’roll will be the song of their last day

we wanna we wanna we wanna be like you

Tatuato sul mio cuore

Tatuato nel mio cuore
Tatuato dentro me
Ed inciso ho il tuo nome
Indelebile perche

Quanta strada abbiam percorso,
una vita senza fine,
al mio fianco oggi come allora,
quella stella “rossa” che ci guida ancora

Ed il nostro tempo vola sulle ali di un gabbiano,
non conosce le distanze nessun luogo e’ lontano
Ed e’ un volo nel persempre oltre le notti le mattine,
tatuato sulla pelle, tatuato sul mio cuore

E ricordo i vecchi tempi,
sempre pronti per far festa,
si partiva ogni fine settimana
birra in mano sulla nostra vecchia vespa

E poi i giorni quelli duri,
sempre uniti ancor piu forti
La mia mano nella tua sempre vincenti
in faccia a chi ci voleva morti

Tatuato nel mio cuore
Tatuato dentro me
Ed inciso ho il tuo nome
Indelebile perché…

Tatuato nel mio cuore
Tatuato dentro me
Ed inciso ho il tuo nome
Tatuato solo te

Pedro e il Capitano

(ispirato al libro Pedro y el capitan scritto da Mario Benedetti)
Pedro immobile sul pavimento
cerca di sollevare un poco il mento, ma non puo,
di fronte a lui, in divisa
chi lo interrogo
Volto tumefatto, ossa rotte,
rigoli di sangue , ma Pedro Pedro non molla,

Pedro e l’anima di ogni ribelle
ogni donna, uomo che resiste
Eroe senza volto ma con mille nomi
Pedro e come la rivoluzione Pedro e immortale:
puoi uccidere l’uomo, mai il suo ideale

Perche’ Pedro e’ in ognuno di noi,
perche’ Pedro e’ in ognuno di noi,
perche’ Pedro e’ in ognuno di noi,
in ogni ribelle in questo mondo lo troverai

Pedro immobile sul pavimento
Un grido si alza dai cuori nel vento, Pedro
per sempre nel tempo
Pedro vince le botte,
la tortura e la morte
Il capitano ora sa
che Pedro e il piu forte

Un calcio ad un pallone

Un calcio ad un pallone
Un pugno su nel cielo
Un calcio ad un pallone
Calciatore guerrigliero

Alla faccia di chi vuole che il calcio sia solo sporco business
Alla faccia di chi vuole che il calcio sia solo falsa solidarieta
bandiere e striscioni dalla curva si alzeranno solo per te
che prima di calciatore nel tuo cuore sei un ultra

Campione fuori e dentro al campo, mille vittorie,
con il comandante e l’avana sempre nel cuore
Del vero calcio popolare sei rimasto il baluardo,
la tua rivoluzione: tenetevi il miliardo

3 Tone

Stay rude stay rebel
Stay free let’s stand up
always stay yourself
Stay rude stay rebel
Stay free let’s stand up
don’t forget your roots skinhead

Una pinta con gli amici al pub e sulle note di un vecchio pezzo ska
Le braccia, le spalle, le gambe ed i boots non si ferman piu
Una birra dopo l’altra, la musica in levare
trascina tutti in pista a ballare oi! ska rocksteady tutta la notte
la festa esplodera

Gli scacchi bianchi e neri si fondono nel rosso che scorre nelle vene
La musica unisce, distrugge le barriere e spezza le catene
Una birra dopo l’altra, la musica in levare
trascina tutti in pista a ballare oi! ska rocksteady tutta la notte
e l’alba si fara
Stay rude, stay rebel

Non ci sto

Non ci sto a questo sporco gioco
che si espande e brucia piu di un fuoco
Non ci sto piu a farmi scippare
della liberta di agire e di pensare

Quanto fango passa inosservato
Un tranello al tavolo studiato
Muove la piovra multinazionale
i suoi tentacoli fino ad ammazzare

L’ingiustizia corre come un treno
nel nome del potere seminando il suo veleno;
dietro la facciata bella pubblicitaria
la piovra si impossessa anche dell’acqua e dell’aria

Non ci sto
Signorno
Non ci sto
Con tutto il mio odio ti boicottero

Non sara il tuo spot confezionato
a far dimenticare la lotta e il sindacato,
le squadre della morte, la loro violenza:
boicottare il mostro, prendere coscienza

Non vedi, non senti, non pensi

Senti ascolta questo grido,
sembra il pianto di un bambino,
ma e l’urlo di terrore dal macello
un ennesimo assassinio
Il vitello terrorizzato guarda
negli occhi e supplica il suo aguzzino

Che sei tu che non senti
Che sei tu che non vedi
Che sei tu che non pensi
a chi soffre e muore per te

Non sopporto l’ipocrisia
di chi le mani si e lavato,
di chi dice la colpa non e mia:
e un animale non e reato
Cerchi ragioni alla tua follia
Un olocausto mai condannato

E sei tu che non senti
E sei tu che non vedi
E sei tu che non pensi
a chi soffre e muore per te

St Precario Day

Casa diritti e salario…..

Una vita appesa a un filo,
licenziamento senza preavviso,
sempre sfruttato e sottopagato,
una vita sempre in scadenza, sotto ricatto, senza contratto

Ma e apparso sul muro di quel vecchio cantiere,
se guardi piu in alto anche sulle ciminiere,
sulla porta d’ingresso dell’ipermercato,
cooperativa, call center privato

Sulla serranda dell’interinale,
paninoteca multinazionale
Intercedi per chi sogna diritti e un salario
Birra gratis per te, Oi!, San Precario

Di porta in porta cercando lavoro,
reddito fisso e non certo l’oro,
ogni permesso sempre negato,
questa vita non e un teatro ma la realta del precariato

Quel giorna arrivera

Arrivera il giorno in cui questo mondo girera
e vedremo gli animali banchettar coi macellai,
niente piu barriere per nessun essere vivente,
un diritto universale vivere liberamente

E quel giorno una gran festa ovunque si fara
E saranno i bambini a decidere per noi
E i padroni del pianeta dentro i loro immondizai
E i politici razzisti nei cpt vedrai

Arrivera il giorno in cui tutto quanto cambiera
e l’inquinamento consegnato a chi prodotto l’ha
Non esisteran piu eserciti né armi né tv
e tutte le guerre cancellate dall’umanita

E quel giorno una gran festa ovunque si fara
Ed un piatto di minestra per tutti ci sara
Ed ognuno sara libero di andare dove vuole
Senza piu permessi di soggiorno da dover mostrare

Scuola di strada

Non ho nulla da insegnare, solamente da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
Non ho regole per voi non ho regole lo sai
preferisco star lontano dai falsi parolai
Nulla da insegnare, solo da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
Da chi se un passo indietro talvolta deve fare
e per balzare avanti e meglio colpire

Non ho nulla da insegnare, solamente da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
Da chi dell’ulmilta fa un’arma ben piu forte
di una bomba intelligente che produce solo morte
Nulla da insegnare, solo da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
che preferisce sempre prima di parlare
colmar la differenza tra il dire e il fare

Scuola di strada, scuola di vita vera la piu reale la piu sincera

Non ho nulla da insegnare, solamente da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
Non ho regole per voi non ho regole lo sai
preferisco star lontano dai falsi parolai
Nulla da insegnare, ma solo da imparare
dalla gente che per vivere deve lottare
che guarda con orgoglio il proprio domani
portandosi nel cuore cio che ha vissuto ieri

Buscando el sol

All’orizzonte dei sogni, sul palcoscenico di un’alba rossa
si staglia l’ombra del fiore che veglia il Comandante caduto in battaglia;
la morte non toglie la voce a chi ha gridato parole d’amore,
la morte non toglie la luce a chi ha guardato con gli occhi del cuore
Dove germogliano liberta e gloria, la terra canta Hasta La Victoria

Comandante, donde esta enserrado el sol?
Comandante, vamos a buscar el sol!
Comandante, donde esta enserrado el sol?
Vamos hermanos, vamos a buscar el sol!

Fiore che vegli il guerriero, se non ti lasci sfiorire d’inverno
e perché sai che sul nostro sentiero chi non si arrende vivra in eterno;
un giorno verro a raccontarti di questa notte sconfitta dal sole
quel giorno potrai riposarti tra le mie mani calde d’amore.
Sui muri limpidi della memoria il vento ha scritto Hasta la Victoria!

Comandante…..

Ora svegliatevi sogni che e venuto il momento di andare,
il futuro non e ancora scritto e il domani non sa piu aspettare;
bacero in bocca miseria e fortuna e non guardero indietro
affrontero notti senza la luna e non guardero indietro
non guardero indietro!